Come ottenere un’Identità Digitale: la SPID

Cari colleghi,

anche nella Pubblica Amministrazione si va facendo strada la informatizzazione dei servizi, cioè, ad esempio, l’erogazione di documenti prodotti da archivi informatizzati e forniti di codici in grado di poter accedere a tali archivi quando serve.

Diviene quindi di capitale importanza la salvaguardia dell’identità del cittadino, con tutto ciò che ne può conseguire e quindi su questo problema, vi segnaliamo un link, che bene ne  approfondisce concetti e conseguenze. Alcuni esempi di questi documenti: patente di guida, carta d’identità, SPID.

È di quest’ultima che vogliamo fornire informazioni più dettagliate. 

Innanzi tutto, che significa?

Sistema Pubblico per l’Identità Digitale.

Si tratta di un documento che viene rilasciato da alcune poche aziende, pubbliche o private, che gestiscono grandi quantità di dati digitali per la loro peculiarità e sono quindi adatte a predisporre tale documento, che poi consente di accedere appunto ai servizi informatizzati pubblici, garantendo allo Stato la veridicità dell’identità del cittadino.

Al momento, sono queste:

Aruba, In.Te.S.A., InfoCert, Lepida, Namirial, Poste Italiane, Register, Sielte, TI Trust Technologies.

Per saperne di più, vi suggeriamo di collegarvi a questo link, che condensa in dieci piccole schede le informazioni di base. 

Auguriamo una buona lettura!

Utilizziamo i cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa estesa.