Sospetti del Fisco su dichiarazioni 2014 con 730 o UNICO e Tasse da redditi per locazione di immobili posseduti all’estero

Cari colleghi,

l’Agenzia delle Entrate sta per inviare circa 100.000 lettere ad altrettanti contribuenti che hanno fatto la dichiarazione dei redditi 2014 con mod. 730 o UNICO, invitandoli ad una verifica, quando all’Agenzia stessa risultino redditi non riportati nelle dichiarazioni. Non è una vera contestazione, ma la rilevazione di una possibile omissione, per la quale si richiede una specifica giustificazione, o una dichiarazione integrativa, avvalendosi del cosiddetto ravvedimento operoso, con le conseguenti riduzioni di penali. In caso di non risposta, verrebbero emessi dei veri e propri avvisi di accertamento, con i conseguenti rischi sanzionatori in misura piena.

Un chiaro riassunto dell’argomento è riportato in un articolo, che qui vi segnaliamo, al seguente link: 

Controlli fiscali su 730 e UNICO 2014

Un’altra interessante informazione ci sembra utile per chi, possedendo immobili all’estero ed avendoli ceduti in affitto, abbia dubbi sui criteri di calcolo delle tasse da pagare, cioè qual è il reddito da considerare e come tenere conto dell’imposta IVIE (che è l’equivalente della nostra IMU). Anche per questo argomento vi rimandiamo ad un articolo che abbiamo trovato al seguente link: 

Tasse su immobili posseduti all'estero

Buona lettura!

Utilizziamo i cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa estesa.